PERCORSO DI PSICONUTRIZIONE

psiconutrizione

Un percorso che collega la mente e il corpo per superare il disagio alimentare

 

Cos’è la Psiconutrizione?

Il concetto di PSICONUTRIZIONE nasce dall’osservazione della sempre più frequente difficoltà delle persone nell’affrontare e nel portare avanti una dieta o comunque un corretto regime alimentare.

Tutti, pur sapendo di aver bisogno di cambiare stile di vita, magari pur non piacendosi esteticamente, non riescono a seguire diete o consigli del nutrizionista.

Tutto ciò accade perché spesso si mangia non solo per fame, ma per rabbia, per stress, per delusione, per mancanza di autostima, a volte si crede di non essere capaci, di non essere all’altezza. Tutto questo disagio viene mal direzionato sul cibo e non si riesce , così, a raggiungere gli obiettivi.

La Psiconutrizione, vede l’avvicinarsi della nutrizione alla psicologia, in maniera tale da superare il vero disagio e poter condurre in piena libertà e tranquillità un corretto stile alimentare per il personale benessere. 

Cosa propone il percorso?

Il percorso di PSICONUTRIZIONE propone la possibilità di mettere a confronto le proprie problematiche, di portare fuori i propri dubbi da presentare all’attenzione di un esperto e di altre persone che vivono le stesse difficoltà legate all’alimentazione al fine di superarle insieme. 

Cos’è un GRUPPO di auto-aiuto?

I gruppi di auto aiuto sono dei gruppi formati da circa 8/10 persone che condividono lo stesso disagio. Insieme cercano, parlando delle rispettive esperienze, di darsi una mano mediati dall’esperto. Così le persone che chiedono aiuto, diventano persone che possono darne!

Il gruppo fornisce un supporto emotivo e riesce così ad aiutare ogni individuo a vedere il proprio problema da diversi punti di vista. 

TEMPI E MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Il percorso prevede 12 incontri settimanali della durata di 60 minuti circa per ognuno.

Tali incontri vedranno l’alternanza di incontri di gruppo e di incontri individuali., condotti dalla Psicologa e dal Nutrizionista.

Ogni gruppo sarà composto da un massimo di 10 partecipanti.

Il primo incontro sarà gratuito per tutti i partecipanti al fine di far conoscere il percorso che si intende proporre e dare un’idea del concetto di gruppo di auto-aiuto.